Cotoletta di Vitello alla Bolognese

La cotoletta alla Bolognese, la cui ricetta è stata depositata alla Camera di Commercio di Bologna, viene preparata con la fesa di vitello.

Forse molti si stupiranno che, oltre alla cotoletta alla Milanese (anche se sarebbe opportuno chiamarla “costoletta”), ne esiste un’altra, quella alla Bolognese, uno dei piatti tipici più famosi della tradizione emiliana. Di cosa si tratta? Scopriamolo insieme.

Identikit di una specialità

La cotoletta alla Bolognese, la cui ricetta è stata depositata alla Camera di Commercio di Bologna nell’Ottobre del 2004, viene preparata con la fesa di vitello.

Le fettine di carne vengono leggermente battute per renderle più tenere e sottili, per poi essere:

  • Passate nell’uovo e nel pangrattato
  • Fritte nello strutto (o nel burro)
  • Sfumate con brodo di carne
  • Guarnite con una fetta di prosciutto e Parmigiano a scaglie
  • Infornate o messe in un tegame coperto  fino a che il parmigiano non si è completamente sciolto

Questo dice la ricetta classica che, come spesso in questi casi, viene preparata seguendo anche gustose varianti, che prevedono l’aggiunta di concentrato di pomodoro oppure di fettine di tartufo.

La cotoletta alla Bolognese, la cui ricetta sembra risalire addirittura al ’600, è un piatto molto apprezzato, non solo in Emilia, ma in tutta Italia, e se la batte con la forse più famosa costoletta alla Milanese.

La cotoletta alla Bolognese, la cui ricetta è stata depositata alla Camera di Commercio di Bologna, viene preparata con la fesa di vitello.

Cotoletta: Bolognese o Milanese?

Tutte e due le ricette sono estremamente gustose, e tutte e due molto apprezzate; dire se è più buona l’una o l’altra naturalmente è impossibile, in quanto dipende dai gusti personali: noi per ora ci limiteremo a indicarti tutte le differenze:

  • La Milanese viene preparata con la costoletta di vitello, a cui si lascia l’osso (diffida di chi spaccia per costoletta alla Milanese una fettina senza osso).
  • La Bolognese con la fesa di vitello, senza osso.
  • La Milanese è molto più spessa della Bolognese (può arrivare a quasi 3 cm) e non viene battuta.
  • La Bolognese viene battuta per renderla più sottile.
  • La Milanese viene impanata, fritta e servita
  • La Bolognese viene impanata, fritta, sfumata nel brodo di carne e resa ancora più golosa con prosciutto e Parmigiano (vera e propria goduria per i golosi).

Come ti sarai reso conto, sono due preparazioni dal nome simile ma molto diverse, entrambe radicate nella tradizione, ed entrambe assolutamente da provare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *